Cerca

Golden Circle in Islanda: Guida Completa con Fermate Extra


Una delle attività più popolari da fare in Islanda è guidare lungo l’iconico Golden Circle. Iniziando e finendo nella capitale Reykjavík, è un ottimo modo per vedere alcune delle meraviglie naturali di questo affascinante paese. In poco più di 300 km, ti lascerà impressionato con i doversi tipi di geografia che vedrai, incluse cascate, attività geo-termiche, bagni termali, crateri vulcanici, lagune, e anche un sito patrimonio mondiale.

Una delle ragioni per cui il Golden Circle è una meta turistica così ambita è che, anche se dovessi fare una gita veloce o sei soltanto qui per una conferenza di lavoro, puoi infilare questa incredibile avventura nell’arco di una sola giornata. Noleggia un'auto in Islanda e osa scoprire il Golden Circle.


Cos’è il Golden Circle in Islanda?


Il Golden Circle è un circuito turistico circolare nel sud dell’Islanda, lungo circa 300 km. È la meta turistica più popolare in Islanda perché si riescono a vedere così tante cose in un solo giorno, oppure lo si può usare come punto d’inizio di un viaggio in Islanda più lungo, se si ha intenzione di esplorare l’intero paese sulla Ring Road.


Il nome Golden Circle viene da una delle attrazioni principali del circuito. La parola Gullfoss, una delle cascate più importanti che vedrai lungo il percorso, significa “Cascate Dorate” in islandese.


Posso Guidare Da Solo sul Golden Circle Islandese?


Molti tour sono disponibili direttamente da Reykjavík per il Golden Circle. Anche se questo può essere ideale se non sei un guidatore esperto o non ti va di guidare, prendere un’auto a noleggio ti concede molta più libertà, nonché la possibilità di evitare lo stress di un bus con un grande gruppo di turisti.


Il tempo totale di guida sarebbe di quattro ore senza mai fermarsi, quindi ti serviranno dalle 6 alle 10 ore per poter ammirare le tante meraviglie naturali.


Il circuito è facile da percorrere, con strade ben mantenute che sono sempre popolate da altre auto.


Se sei intenzionato a restare sulla strada principale, qualsiasi veicolo noleggiato andrà bene, quindi sceglilo in base alla tua comodità e alla grandezza del tuo gruppo. Se invece vuoi viaggiare un po’ lontano dalla strada principale, per esempio andando al campeggio di Langjökull, ti servirà un 4x4 rialzato. È un’impresa che non dovresti fare da solo se l’unica esperienza di guida che hai sono le strade di città. Guidare un 4x4 richiede abilità diverse, e sarebbe bene che tu avessi anche un po’ di competenze meccaniche nel caso dovessi incontrare delle difficoltà mentre sei su strade non battute.


Controlla sempre il meteo prima di partire, specialmente se sei in Islanda durante l’inverno. Durante la stagione invernale le condizioni stradali possono essere impegnative, quindi fai in modo da essere sicuro di essere pronto per il viaggio che ti aspetta. Se il pensiero di guidare su strade scivolose col vento ti inquieta, allora scegliere un tour guidato potrebbe essere un’opzione migliore per te. Detto ciò, avere il tuo veicolo personale ti offre molta più libertà di rimanere più a lungo nelle location che ti interessano di più quando viaggi.


Quali sono gli stop prediletti sul Golden Circle islandese?


Se hai tempistiche ristrette, i tre stop che tutti i turisti vogliono vedere sono:


1. Parco Nazionale del Thingvellir

2. Area geo-termale Geysir

3. Cascata di Gullfoss


Il Parco Nazionale del Thingvellir


È il luogo di nascita del Parlamento ancora in funzione più grande del mondo, che fu formato nell’anno 930 d. C. È anche famoso per la sua geologia, perché qui puoi osservare le placche tettoniche Eurasiatica e Nord Americana toccarsi mentre si allontanano lentamente l’una dall’altra.


Le placche sono in movimento costante e si allontanano di circa 2 cm all’anno. Questo lento ma violento processo è ciò che ha reso la nazione islandese ciò che è oggi. Quando esplorerai l’area, vedrai molti campi di lava recentemente formatisi, causati dall’alta concentrazione di attività vulcanica comune in Islanda.


Il centro visitatori del Parco Nazionale del Thingvellir è un must se vuoi saperne di più riguardo le forze titaniche che hanno plasmato questo paese e continuano ad agire su di esso ogni giorno. È un’opportunità unica che praticamente non si presenta in nessun altro posto del mondo.



Thingvellir diventò parco nazionale nel 1930 quando venne emanata una legge che rese il Thingvellir “un simulacro nazionale protetto per tutti gli islandesi, di perpetua proprietà della nazione islandese sotto la protezione del parlamento, che non sarà mai venduto o ipotecato.”


Il Thingvellir fu anche nominato Patrimonio dell’UNESCO il 2 luglio 2004. La nomina afferma che il sito è di inestimabile valore universale e deve essere preservato per il valore culturale e per il suo ambiente naturale.


Se ti piace l’acqua, un’attività interessante per la giornata potrebbe essere visitare la Fenditura di Silfra per fare tuffi o nuoto con maschera e boccaglio nelle acque più pure del pianeta. La fenditura si aprì nel 1789 quando un grande terremoto colpì la zona. La frattura si è poi riempita di acqua proveniente dal secondo ghiacciaio più grande d’Islanda, chiamato Langjökull.


Ciò che rende questa esperienza così unica è che l’acqua è cristallina e consente visibilità sott’acqua fino a 100 metri, circa 300 piedi.


Larea geo-termale Geysir


È famosa per le pozze geo-termali generate dal movimento delle placche tettoniche. La maggior parte delle fonti seguono le linee delle placche tettoniche e corrono da sud a sud-ovest. Esplorando l’area, noterai l’odore di zolfo nell’aria e il vapore che sale dal terreno. Tale esplorazione ti permetterà di constatare l’incredibile potere di madre natura nelle pozze ribollenti, nei minerali multicolore coperti da terreno fumante, calde acque gorgoglianti, fumarole vulcaniche e i geyser che eruttano frequentemente sparando acqua bollente verso il cielo.


Una delle attrazioni nell’area geo-termale Geysir è il Grande Geyser.


Il Grande Geyser si formò nel XIII secolo, più o meno nello stesso momento dell’eruzione del vulcano Hekla, ed è il geyser documentato più antico del mondo. Infatti, la parola Geysir viene dal verbo islandese “geysa” che significa “esplodere”. Molte altre lingue, incluso l’italiano, hanno adottato la propria versione del termine (geyser, géiser, gejzir ecc.) per denominare questo fenomeno naturale.


Il Grande Geyser ha attraversato diversi periodi di attività, da estremamente attivo a quasi completamente dormiente. In data di questo articolo, il Grande Geyser è quasi del tutto inattivo. Quindi, se vuoi vedere un geyser in azione, ammira il suo vicino, Strokkur.


Il geyser Strokkur

Il geyser più attivo d’Islanda, fa esplodere acqua bollente nell’aria circa ogni 5-10 minuti. Mediamente l’acqua raggiunge altezze di 10-20 metri, ma può arrivare fino ai 40 metri.


Non si sa molto dei primi giorni del Geyser Strokkur. Come la maggior parte dell’attività geologica in Islanda, gli eventi hanno periodi molto attivi e periodi in cui sembrano quasi completamente sopiti. Quando pensi che sia finita, all’improvviso questi punti diventano di nuovo iperattivi e ricominciano un processo di rilascio di una furia al di sotto dei nostri piedi. Un esempio è proprio il Geyser Strokkur. Si pensava che fosse dormiente, e nel 1789 un terremoto l’ha riportato in vita. Nel 1815, l’altezza media del Geyser Strokkur era registrata intorno ai 60 metri, mentre oggi è diminuita a 10-20 metri.


Tutto ciò fa parte dell’emozione di visitare l’Islanda. Un nuovo evento può avere luogo praticamente in qualsiasi momento, e cambiare le dinamiche di ciò che vedrai. È davvero uno sguardo sulle precedenti forze titaniche che hanno plasmato l’intero pianeta su cui viviamo, e che continuano a dar forma ai continenti in modi nuovi ed imprevedibili.


Vorrai anche visitare il centro visitatori dell’area geo-termale Geysir, perché lì avrai l’opportunità di provare piatti tipici e comprare souvenir fatti a mano da artisti locali islandesi. Il centro visitatori è un ottimo modo di imparare tutto sulle diverse forze che agiscono nell’area geografica dell’Islanda, e come esse influenzino le attività quotidiane degli abitanti del paese.


La cascata di Gullfoss


È una delle cascate più famose in Islanda. In islandese, Gullfoss significa “cascata dorata” o “cascata d’oro”. È una cascata a due piani, dove il primo misura circa 11 metri, immediatamente seguito da un secondo intorno ai 22 metri, da cui la massa d’acqua si tuffa in un precipitoso burrone. Nei mesi estivi più caldi, quasi 5.000 piedi cubici (circa 140.000 litri) d’acqua al secondo sgorgano dalla cascata.


Percorrendo il sentiero lungo il burrone e verso la cascata, nei giorni soleggiati si è soliti vedere arcobaleni generati dagli spruzzi d’acqua dispersi nell’aria. È un luogo davvero impressionante da visitare, per tutta la famiglia, ed offre una piena visuale del rude potere che l’acqua possiede di intagliare anche le rocce più dure col passare del tempo.

L’acqua che precipita dalla cascata proviene dal ghiacciaio di Langjökull. Tale massa d’acqua inizia col rimpinguare il lago Hvítárvatn situato sul lato sud-est del ghiacciaio, per poi formare il fiume Hvítá.



Gullfoss - La cascata dorata


Il corso del fiume prima e dopo la cascata di Gullfoss prende una serie di pieghe e deviazioni. Infatti, quando inizi ad avvicinarti alla cascata, non riesci a vedere il burrone e ti sembrerà che l’acqua semplicemente svanisca dopo essere precipitata dalla cima. Soltanto quando arrivi alla cascata vera e propria potrai notare il burrone largo 20 metri e lungo circa 2,5 km, che l’acqua ha scavato nella terra.


Fermati a leggere il memoriale di Sigríður Tómasdóttir in cima alla cascata. Gullfoss è oggi un sito protetto in Islanda, ma non lo è sempre stato. All’inizio del XX secolo, il padre di Sigríður, Tómas, era il proprietario della cascata e dell’area circostante. Egli aveva intenzione di vendere la cascata così che la prima centrale idroelettrica islandese venisse costruita. Sigríður protestò incessantemente contro il padre, arrivando persino a minacciare di gettarsi dalla cascata che lei vedeva come uno dei posti più belli del paese. Abbiamo lei da ringraziare per la protezione di questo tesoro nazionale, e per il fatto che fu in grado di fermare la costruzione di un’enorme centrale industriale in questo luogo.


Altri stop sul circuito del Golden Circle in Islanda


Come già detto, i 3 stop prediletti da chi viaggia sul Golden Circle sono il Parco Nazionale del Thingvellir, l’area geo-termale Geysir, e la Cascata di Gullfoss, ma se credi che le esperienze del viaggio siano finite qui, ti sbagli.


Ecco una breve lista di stop extra che ti potrebbe far piacere esplorare, a seconda di ciò che più ti interessa.


Caverna Gjabakkahellir


La Caverna Gjabakkahellir è lunga 364 metri, aperta da entrambi i lati, un tubo di lava formatosi circa 9.000 anni fa durante un’eruzione, e situato all’interno del Parco Nazionale del Thingvellir. Si trova a circa 50 metri fuori strada, ma è un luogo molto interessante da visitare.


Cascata di Faxi


Situata a circa 10 minuti d’auto dalla cascata di Gullfoss, la cascata di Faxi non è altrettanto potente, ma è comunque un luogo fantastico da vedere. Si trova sul fiume Tungufljót, e se hai un buon tempismo potrai osservare i salmoni nuotare contro corrente per iniziare una nuova generazione.


Cratere Vulcanico di Kerið


Il Cratere Vulcanico di Kerið è uno dei crateri più fotografati d’Islanda. I lati taglienti, la vegetazione verde e il piccolo lago di un blu brillante sul fondo contribuiscono a creare un panorama mozzafiato.


La Secret Lagoon


Porta il costume da bagno, è tempo di visitare la Secret Lagoon. Costruita nel 1891, la Secret Lagoon è una delle più antiche polle geo-termali in Islanda. Che sia estate o inverno, l’acqua rimane tra i 38 e i 40°C tutto l’anno, ed è un bel posto da visitare dopo che gli spruzzi di Gullfoss ti avranno fatto sentire un po’ freddo.


Fiume Hvítá


Il fiume Hvítá è una delle zone di pesca del salmone più amate dai locali. Le acque bianco latte sono divertenti per i più avventurosi che desiderano fare rafting o intraprendere un tour del fiume su una barca a getto. Il fiume Hvítá serpeggia attraverso grandi colonne di basalto e formazioni rocciose che rendono l’esperienza altamente intensa.


Spa geo-termale Fontana Laugarvatn


La spa geo-termale Fontana Laugarvatn consiste di una serie di polle artificiali che sono state create per trarre vantaggio dai panorami naturali del luogo. Che tu ti rilassi nelle polle o faccia una sauna finlandese, sarai in grado di ammirare le aree circostanti e goderti un po’ di relax.


La città di Skálholt


Per i viaggiatori interessati alla storia, la città di Skálholt offre uno sguardo sul passato. Nel Medioevo, da circa il 1056 al 1785, la città era il cuore politico e culturale dell’Islanda. La prima scuola islandese fu fondata qui nel 1056, ed era il luogo in cui il Clero Episcopale studiava.



La Bellezza del Golden Circle è il Cuore dell’Islanda


Senza alcun dubbio, il Golden Circle islandese ha molto da offrire ai viaggiatori. Qui abbiamo elencato le location più famose come punto di partenza, ma c’è molto altro da vedere e da fare quando si esplora. Se non hai molto tempo in Islanda, il Golden Circle è il modo migliore di ammirare tante delle meraviglie naturali che questo paese unico può mostrarti. E anche se hai tempo a disposizione e decidi di intraprendere un viaggio attorno al paese sulla Ring Road, sicuramente non dovresti perderti queste gemme, e dovresti includere il Golden Circle nei tuoi ricordi.

0 visualizzazioni

Be Local Buy Local ehf. 

235 Keflavík Airport (Islanda)

SSN: 680513-1630 / VAT: 114127

© 2019 Tutti i diritti riservati

 

ORARI APERTURA

 

UFFICIO DELL’AEROPORTO

Abbiamo un servizio 24 ore su 24 all'Aeroporto Internazionale di Keflavik.

UFFICIO A REYKJAVIK

Il nostro ufficio è aperto dalle 08:00 alle 18:00. L’indirizzo è Fiskislóð 22, Reykjavik.

SCORCIATOIE

 

HAI BISOGNO DI UN CAMPERVAN?
Contattaci
  • Facebook Noleggio Auto Islanda
  • Twitter Noleggio Auto Islanda
  • Instagram Noleggio Auto Islanda