Cerca

Percorri la Ring Road in Islanda per un’avventura indimenticabile

Situata nel Nord Atlantico, l’Islanda è un’isola nordica membro dell’Unione Europea. È una delle nazioni meno popolate d’Europa, in cui la maggior parte della popolazione vive nella capitale, Reykjavík, nella regione sud-ovest, e questo rende il paese una magnifica meta per i cuori avventurosi.


Uno dei modi migliori di ammirare la severa bellezza di questo paese è viaggiare sulla Ring Road islandese che si avvolge intorno all’intera nazione. Puoi percorrerla in entrambi i sensi, ma molte persone trovano che procedere in senso antiorario sia il modo migliore.


Non appena lascerai la capitale, Reykjavík, ti troverai velocemente di fronte a spazi aperti e bellissimi panorami. Il viaggio è reso magnifico per tutti dalla profusa attività vulcanica dell’isola unita ai famosi ghiacciai.


Sono disponibili tour guidati ed escursioni di un giorno, ma i più avventurosi spesso scelgono di noleggiare un’auto da sé e guidare sulla Ring Road. La Ring Road è la strada più lunga in Islanda, approssimativamente 830 miglia, cioè circa 1.335 km.

Poiché la Ring Road è l’unica strada che circumnaviga l’intero paese, è il modo migliore di visitare molte delle cittadine islandesi ed ammirare le attrazioni migliori che l’Islanda ha da offrire.


Posso guidare sulla Ring Road islandese in inverno?


È possibile guidare sulla Ring Road in inverno, ma a meno che tu non sia un guidatore esperto di condizioni invernali, sarà meglio che tu pianifichi il tuo itinerario su questa strada in modo da evitare quel periodo dell’anno. Durante la stagione invernale, il tempo e le condizioni della strada possono cambiare molto rapidamente, e parti della Ring Road possono essere chiuse, costringendoti ad aspettare che vengano riaperte, o a fare marcia indietro e tornare nella direzione in cui sei venuto.


Qual è il periodo migliore per guidare sulla Ring Road?


Nonostante sia possibile guidare in inverno sulla Ring Road, c’è da considerare la quantità di luce che avrai durante il giorno per ammirare le molte attrazioni disponibili. Il tempo può essere imprevedibile, ma spesso il periodo migliore per viaggiare in Islanda è tra aprile e ottobre. Durante questo periodo dell’anno, avrai giornate più lunghe, con più luce.


Com’è la temperatura in Islanda?


Anche se il clima in Islanda è più mite di quel che tu possa credere, fa comunque abbastanza freddo! Dipendendo da quale paese vieni, potresti trovare le temperature più calde o più fredde di quanto ti aspettassi (dipende anche un po’ dalla tua fortuna, dal periodo in cui vieni, e quanto pesante sei vestito!)


La temperatura media a Reykjavík è intorno a 1-2°C (33-35°F) in inverno, e circa 12°C (54°F) in estate. La temperatura a Reykjavík può scendere fino a -10°C (14°F) in inverno, o salire a +10°C (50°F), e durante l’estate può scendere a 7°C (44°C) e salire a 25°C (77°F).


Osservazione delle Balene in Islanda


L’Islanda è il luogo ideale per fare un po’ di whale watching. A Reykjavík ci sono tour per tutto l’anno, ma è d’opinione comune che il periodo migliore per ammirare le balene sia da aprile a ottobre, con l’alta stagione nei mesi di giugno, luglio e agosto. Gran parte dei tour sono nell’ovest o nel nord dell’Islanda. Visit Askja Tours opera da marzo alla fine di novembre. Quindi, se pianifichi di visitare l’Islanda all’inizio o alla fine dell’anno, sarà meglio prenotare per essere sicuro di rientrare in uno di questi tour per andare ad ammirare le maestose balene nel loro ambiente naturale.



Pianificare il tuo itinerario per la Ring Road in Islanda


Molto dipende da quanto velocemente ti piace muoverti, e dalla durata della tua permanenza in Islanda. Le aree più esplorate sono a Reykjavík e dintorni. Il Golden Circle è uno dei tour più gettonati, ed inizia e finisce nella capitale. È lungo circa 300 km, e comprende molte delle meraviglie naturali che l’Islanda ha da offrire. Viaggerai da Reykjavík verso gli altopiani del sud, e poi a ritroso.


C’è molto altro da vedere, ma i quattro stop principali che ogni turista desidera visitare sono il Parco Nazionale del Þingvellir, la cascata di Gullfoss, la Laguna Blu, e l’area geotermale dei Geysir. Ognuno di questi luoghi offre opportunità uniche per godersi le meraviglie naturali dell’Islanda al meglio.


Poiché queste sono le mete turistiche più trafficate, avere un’auto a noleggio ti permette di muoverti alla velocità che desideri, e di evitare le folle che a volte si incontrano quando si viaggia in un tour guidato.


Tutti gli stop del tuo viaggio sono gratis eccetto il cratere di Kerið, quindi per chi di voi si preoccupa del budget questa sarà una buona notizia per iniziare il viaggio in Islanda col piede giusto.


Anche se hai a disposizione più tempo in Islanda, iniziare dal Golden Circle può essere un’esperienza eccellente. Dopo, potrai circumnavigare l’Islanda in senso antiorario per visitare l’intero paese. Lungo la tua strada vedrai molte meraviglie naturali, parchi nazionali, e avrai l’opportunità di incontrare gli accoglienti abitanti islandesi.


È una buona idea cercare di passare almeno una settimana in Islanda. Se hai la possibilità di estendere tale permanenza, potrai passare del tempo nei vari luoghi che troverai particolarmente interessanti. Potrai avventurarti fuori dalla strada principale per fermarti in tanti vari punti le cui caratteristiche non sono comuni nel resto del mondo.


La pittoresca Costa Sud islandese


La Costa Sud è la parte più visitata dell’Islanda, e per un buon motivo. Il gioiello del paese è il ghiacciaio-laguna di Jökulsárlón e il parco nazionale di Vatnajökull. Inoltre, avrai un’ampia possibilità di attraversare campi di lava secca, di vedere alte scogliere a picco sull’oceano, e di visitare piccoli villaggi di pescatori durante la giornata. Per gli avventurosi, questo è un bel luogo dove fare trekking, volo con parapendio, o anche mini-tour in Jeep.


Primo stop nella costa Sud


Il tuo primo grande stop sulla Ring Road in Islanda è il pluripremiato Lava Center, una delle più nuove attrazioni turistiche. Avrai l’opportunità di imparare tutto riguardo la storia vulcanica del paese, e cosa si provi durante un’eruzione o un terremoto.

Questo è un bel luogo da cui iniziare il tuo viaggio, perché ti aiuterà a capire le forze titaniche che hanno dato forma all’Islanda. Ciò ti permetterà anche di avere una comprensione maggiore riguardo agli altri posti che visiterai nel corso della tua escursione.


Il Lava Center ha anche un ristorante in stile mensa, dove potrai comprare qualcosa da mangiare e qualche snack per il tuo viaggio.


Cascata Seljalandsfoss


Lo stop seguente è Seljalandsfoss, la prima grande cascata che visiterai lungo il percorso. “Foss” significa “cascata” in islandese, quindi vedrai questa parola nel nome di molti luoghi, dato che l’Islanda ha una grande quantità di interessanti cascate disseminate per tutto il paese.



Seljalandsfoss è semi-unica, dato che puoi camminarci dietro. A volte quel lato è chiuso per via delle condizioni meteorologiche che la rendono un po’ pericolosa, quindi tieni le dita incrociate. Fa’ in modo di avere le scarpe adatte a terreni scivolosi, e anche qualcosa che ti tenga all’asciutto. È sempre una buona idea avere con te un asciugamano nel caso ti bagni mentre visiti tali spazi all’aperto.


Non dimenticare di proteggere anche la tua fotocamera o il tuo cellulare. Molti negozi vendono quelle piccole bustine impermeabili con cerniera in cui puoi mettere al sicuro il tuo telefono dagli elementi ed essere comunque in grado di usare la fotocamera. Costano solo pochi euro, quindi pensa a comprarne una prima di partire.


Cascata Skógafoss


Lo stop seguente è Skógafoss, un’altra bellissima cascata a meno di mezz’ora di auto da Seljalandsfoss. Una vasta quantità di acqua scroscia dall’altezza di circa 60 metri. Quando sarai alla base, potrai sentire il grezzo potere di madre natura mentre lavora per scolpire il paesaggio. Ricordi le bustine impermeabili per il telefono di cui parlavo prima? Beh, se intendi visitare la base di Skógafoss ne avrai bisogno, perché gli spruzzi e la nebbia ti bagneranno di sicuro! Sii preparato con i vestiti adatti, e porta con te un asciugamano e vestiti di ricambio.


Il Museo Skógar è vicino a Skógafoss. Qui imparerai tutto riguardo la cultura islandese mentre osservi più di 15.000 artefatti e i 6 edifici storici. Se la storia e i musei sono ciò che ti interessa, organizzati per passare qualche ora in questo, perché c’è molto da vedere.


Spiaggia nera di Reynisfjara


Continuando il viaggio a est, lo stop seguente è la bellissima spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara. Lungo i margini della spiaggia, vicino all’oceano, vedrai grandi colonne di basalto ergersi come sentinelle solitarie a guardia della riva. C’è una serena bellezza nel luogo che è difficile spiegare a parole. È uno di quei luoghi che devi visitare di persona per poterne comprendere appieno l’impatto.


È vero che è una meta popolare e che ci saranno altri visitatori con te, ma tieni sempre d’occhio l’oceano, perché l’area è famosa per le sue “onde selvagge” che attaccano all’improvviso e possono mandarti a gambe all’aria senza il minimo preavviso.

Durante questa giornata di esplorazioni, coprirai solo 200 km e vedrai una quantità di attrazioni. Quando il giorno inizierà a volgere al termine, sarà meglio che tu abbia prenotato un pernottamento, o che tu abbia un posto dove stare vicino a Vík o Kirkjubæjarklaustur. Questo sarà un bel punto di partenza per il giorno seguente, quando finirai il tour della costa sud islandese e inizierai la visita della costa est.


La destinazione successiva lungo il percorso della Ring Road è Fjaðrárgljúfur. Si tratta di un fiume-canyon scolpito nel panorama, e i geologi lo datano intorno ai 2 milioni di anni. Abbi la fotocamera pronta, perché è un posto incredibile a soli cinque minuti di guida al di fuori della Ring Road, e non puoi perdertelo. Fai in modo di andare su per la piccola salita che conduce al punto d’osservazione principale per ammirare il Canyon. Da questo punto di vantaggio sarai in grado di guardare il canyon dall’alto e scattare una foto migliore per i tuoi ricordi.


Campo di Lava di Eldhraun


Continuando il tuo viaggio, presto ti ritroverai al Campo di Lava di Eldhraun. È il campo di lava più grande del mondo, formatosi nel XVIII secolo dopo un’eruzione enorme durata ben un anno. 565 km², l’area è ricoperta di muschio verde ed è un soggetto molto pittoresco per le foto. Ti preghiamo di rimanere sulla strada, perché ci sono voluti molti, molti anni perché il muschio crescesse, e il camminarci sopra può distruggerlo molto rapidamente.


Quando ritorni sulla strada e riprendi a guidare, vedrai il ghiacciaio Vatnajökull da lontano. È difficile non notarlo, dato che ricopre il 9% del paese. Ti vorrai fermare al Parco Nazionale Vatnajökull per poterti avvicinare al ghiacciaio, che si trova in un’area protetta.



È facile passare un giorno intero solamente in questo Parco Nazionale. Ci sono innumerevoli percorsi di trekking che puoi percorrere per vedere le tante meraviglie naturali dell’Islanda. Le cascate, il ghiacciaio, i burroni, il ghiacciaio-laguna, e gli iceberg sono solo alcune.


Fermati al centro visitatori per decidere quale dei percorsi è il migliore per le tue abilità di trekking. Alcuni percorsi sono più lunghi, con grandi pendenze, mentre altri sono corti e su terreni relativamente piani, quindi il parco offre opportunità per tutti di godersi l’ambiente naturale islandese.


Il parco è disseminato di luoghi interessanti e unici, ma uno che si distingue nella mente di molti visitatori è la Spiaggia Diamante. È il punto dove gli iceberg formatisi dal ghiacciaio trasportati sulla spiaggia, creando una vista spettacolare, come se l’intera spiaggia fosse coperta da diamanti giganti. Se riesci a visitarla nel momento giusto della giornata, è una vista davvero eccezionale.


Puoi concludere la giornata rimanendo nella cittadina marittima di Höfn, dove ci sono molti posti in cui mangiare e pernottare.


La Costa Est Islandese


Molto di ciò che hai visto nei giorni precedenti è compreso nelle escursioni di una giornata per molte persone che visitano l’Islanda. Continuando il tuo viaggio, noterai una discreta diminuzione del numero di turisti che incontrerai.


Immettendoti di nuovo sulla Ring Road e lasciandoti Höfn alle spalle, vedrai la spesso fotografata montagna di Vestrahorn. A differenza delle montagne più piatte e ricoperte di ghiacciai della Costa Sud islandese, la Costa Est ha una serie di montagne alte e appuntite che ricordano corni protesi verso il cielo.


Ci sono molti posti segnalati in cui fermarsi lungo la strada, per catturare l’immagine perfetta per il tuo diario di viaggio.


A circa 100 km da Höfn c’è il tuo prossimo grande stop, la cittadina di Djúpivogur. Questo è il paradiso degli osservatori di uccelli, con pelli disponibili, per permetterti di raccogliere più foto per il tuo diario.


Nella città c’è anche una mostra di “uova di pietra” per le diverse razze di uccelli che si trovano in Islanda. La città ha la reputazione di colonia artistica, quindi ti farà piacere dare un’occhiata in giro ed esplorare un po’ per ammirare i diversi lavori.

Continuando sulla Ring Road, i due stop successivi sono due cascate, ed entrambe sono assolutamente da vedere.


Sveinsstekksfoss


La prima è Sveinsstekksfoss. È soltanto leggermente al di fuori della strada principale, e ti converrà guidare sulla salita fino all’area di parcheggio per poi intraprendere il corto percorso trekking per arrivare al punto d’osservazione. Da lì potrai scattare delle foto fantastiche ad una delle cascate più belle d’Islanda.


La seconda cascata è Folaldafoss. È una piccola deviazione di cinque minuti (strada 939) dalla strada principale, e puoi scattare foto dal parcheggio oppure percorrere un piccolo sentiero di trekking che dura qualche minuto per osservare da un punto diverso.


Ritorna sulla Ring Road quando sei pronto, perché rimanere sulla 939 ti porterà verso un passaggio di montagna molto ventoso che può essere chiuso a causa del maltempo.

Il tuo percorso sulla Strada 1 ti porterà alla Collezione di Rocce di Petra. Petra è morta qualche anno fa, ma per tanti anni ha collezionato rocce che visitatori da tutto il mondo venivano per ammirare. Potrai imparare molto riguardo ai minerali in Islanda.


Egilsstadir - Costa Est islandese


Il seguente tratto di strada ti porterà a Egilsstaðir, la città più grande nell’est dell’Islanda. Per arrivarci passerai attraverso una lunga vallata con tante cascate che scrosciano da ambo i lati della strada. È un posto bellissimo da vedere, quindi fa’ in modo di avere rullini a sufficienza o una memoria di riserva se stai usando una fotocamera digitale.

Egilsstaðir è un buon posto per mangiare e fare provviste per il viaggio, perché ha una quantità di punti in cui potrai comprare ciò che ti serve.



Dopo aver attraversato così tanti terreni spogli, sarai sorpreso di imbatterti nell’area forestale più grande d’Islanda. È davvero un posto notevole da visitare. Fa’ in modo di avere abbastanza tempo per fermati al Museo del Patrimonio dell’Islanda Est per poter imparare tutto sulla storia regionale.


Egilsstaðir è il posto perfetto anche per prenotare una gita extra ed ammirare le renne selvatiche islandesi. Gran parte dei tour in quest’area durano minimo 4 ore, quindi se decidi di aggiungerne uno ai tuoi piani, prenota in anticipo e trova un posto dove stare in città.


Gita extra nella zona


tempo permettendo, potresti prendere la Strada 93 fino alla cittadina costiera di Seyðisfjörður. È un viaggio in auto di 30 minuti all’andata e 30 al ritorno, ma ne vale davvero la pena perché vedrai il pittoresco panorama disseminato di altre cascate. Seyðisfjörður è sulla costa ed è un’adorabile piccola città da visitare se ti trovi nell’est dell’Islanda.


Nord dell’Islanda


Con Egilsstaðir alle spalle, uscirai dall’est dell’Islanda e ti addentrerai nel nord. A circa 40 minuti dalla città arriverai alla cascata di Rjukandi. È disponibile un parcheggio e potrai uscire dall’auto per sgranchirti le gambe e intraprendere la piccola, facile camminata verso il punto d’osservazione principale della cascata.


Lo stop successivo sono le cascate Dettifoss. Dettifoss è una delle attrazioni principali del Diamond Circle, un circuito popolare nel nord dell’Islanda. Il Diamond Circle comprende una serie di attrazioni, e se hai tempo ti farà piacere dedicarlo a visitarle. Qui, però, rimarremo in tema di attrazioni principali sulla Ring Road per ora.


Dettifoss è la cascata più potente d’Europa con approssimativamente 500 metri cubi d’acqua che scroscia dalla cima ogni secondo. La cascata è larga 100 metri e alta 45, ed è una vista incredibile. Non perdertela.


Gita Extra:


La città di Húsavík è uno dei luoghi più popolari per l’osservazione delle balene in Islanda. Se sei interessato, ricordati di prenotare in anticipo per essere sicuro che ci siano posti disponibili durante i giorni della tua permanenza.


Lo stop seguente è il l’area del lago Mývatn, piena di attrazioni, che potresti passare giorni ad esplorare. Una grande eruzione formò il lago alcune migliaia di anni fa. Oggi, è un punto molto popolare per l’osservazione di uccelli. C’è una gran quantità di anatre di specie rara, che potrai tentare di fotografare.


L’area possiede crateri vulcanici, campi di lava, ed ha molta attività geo-termica. Le Terme Naturali del lago Mývatn sono una caratteristica del luogo. L’acqua blu e la posizione rialzata delle terme ti concederà una vista pittoresca sul lago stesso.

Qui di seguito, una lista di alcuni dei luoghi più caratteristici da visitare nella zona.


L’area geotermale di Hverir


L’area geotermale di Hverir è una delle parti più attive del lago Mývatn, e ti farà sentire come se stessi entrando in un’altra dimensione.


La lava fumante a Krafla


Potrai camminare sui flussi di lava del vulcano di Krafla. Rimani sui ponti e sui sentieri tracciati per restare al sicuro. È un posto molto interessante da visitare.


Il Cratere di Viti


Il Cratere di Viti (che significa “Inferno”) è situato su un pendio sterile ma colorato. All’interno, c’è un lago del colore degli zaffiri. Fantastico per i fotografi!


Grjótagjá (o Caverna di Jon Snow)


Comparsa anche nella serie Il Trono Di Spade, Grjótagjá è una piscina calda sotterranea a cui si accede tramite un flusso di lava.


Il Vulcano Hverfjall


Hverfjall è un cono grigio scuro che si staglia imponente al di sopra dei prati sottostanti. Dalla cima, avrai una visuale indisturbata delle aree circostanti.


Le formazioni di lava di Dimmuborgir


Formatesi durante una violenta eruzione 2000 anni fa, le formazioni di lava a Dimmuborgir sono uniche. Dimmuborgir significa “cittadina oscura”, e tenendo fede al suo nome, ti darà l’impressione di star visitando il castello di uno stregone cattivo.


La foresta di Höfði


L’Islanda non ha molte foreste, quindi questa zona è speciale per gli islandesi. Höfði si trova su una penisola rocciosa che si estende al di sopra del lago Mývatn.


Crateri pseudo-vulcanici


Formati da lava liquefatta che è scorsa su terreno bagnato. Il vapore intrappolato è esploso e i crateri si sono formati di conseguenza.


Il tuo ultimo stop nel nord dell’Islanda è la città di Akureyri. Ti sentirai come se fossi arrivato nella Città Dei Musei islandese! Qui troverai il Museo delle Motociclette, il Museo dell’Industria, il Museo d’Arte di Akureyri, e Safnasafnið, il Museo del Popolo Islandese e dei Forestieri. È davvero un ottimo posto per imparare tutto sull’Islanda, sul suo popolo e sulla sua cultura che rende questo paese un luogo così unico.


Ci sono anche altre attività disponibili tra cui puoi scegliere, come tour di gastronomia, tour di equitazione; anche semplicemente fare un giro per la città per assorbire la cultura islandese sarà eccitante.


Ovest dell’Islanda


Da Akureyri a Borgarnes sulla Costa Ovest ci sono circa 300 km. Lungo la strada passerai per una quantità di cittadine minori dove potrai fermarti e riposare.


A seconda della tua tabella di marcia, ci sono una serie di gite extra che potrai fare, per cui vale davvero la pena spendere un po’ di tempo e allontanarsi dalla Ring Road per un po’.

Verso la metà del percorso, la penisola del Vatsnes ha alcune viste spettacolari, e di speciale interesse sono le formazioni rocciose Hvitserkur.



Puoi anche visitare Hvammstangi con il Centro Islandese Foche e fare un tour in barca per osservare le foche allo stato selvatico, e forse riuscire anche a vederle sdraiate sulla riva rocciosa.


Borgarnes è a poco più di un’ora di auto da Reykjavík, quindi puoi prenderti il tuo tempo e fermarti lungo il tragitto man mano che il tuo viaggio per la Ring Road volge al termine.

28 visualizzazioni

Be Local Buy Local ehf. 

235 Keflavík Airport (Islanda)

SSN: 680513-1630 / VAT: 114127

© 2019 Tutti i diritti riservati

 

ORARI APERTURA

 

UFFICIO DELL’AEROPORTO

Abbiamo un servizio 24 ore su 24 all'Aeroporto Internazionale di Keflavik.

UFFICIO A REYKJAVIK

Il nostro ufficio è aperto dalle 08:00 alle 18:00. L’indirizzo è Fiskislóð 22, Reykjavik.

SCORCIATOIE

 

HAI BISOGNO DI UN CAMPERVAN?
Contattaci
  • Facebook Noleggio Auto Islanda
  • Twitter Noleggio Auto Islanda
  • Instagram Noleggio Auto Islanda